domenica 1 settembre 2013

Il mio voto non lo avrà mai più...

Ogni volta che qualcuno nomina i senatori del Movimento 5 Stelle si guadagna la prima pagina dei giornali. Non importa se siano tutti e 50, 1 o 15 "pronti a sostenere il Letta-bis" (fantascienza), basta solo sparare un numero e fare un comunicato stampa, la notorietà è assicurata.

Il solito "passaggio" che il Movimento 5 Stelle ha dato in questi anni ai tanti autostoppisti della politica finiti in disgrazia.
Tra questi c'è anche Sonia Alfano (Parlamentare europeo IDV, che all'inizio si era dichiarata candidata indipendente, perciò sostenuta dai meetup) che ha concluso il suo mandato, e vorrebbe essere rieletta a maggio. Le consiglio umilmente di avviare la sua campagna elettorale in altro modo, magari splendendo di luce propria, parlando di temi e di cose fatte, piuttosto che inventare leggende metropolitane.

Una cosa è certa: il mio voto non lo avrà mai più, come quello di tanti altri italiani frodati dal suo trasformismo politico e da quello del suo amico Luigi De Magistris (che tra le altre cose, in 1 anno e mezzo da Sindaco di Napoli ha collezionato più inchieste giudiziarie a suo carico e raccomandazioni al fratello, che qualche azione di cambiamento per la Città. Chiedere ai napoletani per credere).