mercoledì 3 settembre 2014

Contributi a favore di Associazioni, Enti, Istituti, Camere di Commercio italo-estere per lo svolgimento di attività promozionali - Anno 2015

Contributi a favore di Associazioni, Enti, Istituti, Camere di Commercio italo-estere per lo svolgimento di attività promozionali - Anno 2015
Scopo della concessione:
I contributi sono finalizzati a sostenere lo svolgimento di un progetto composto da una o più specifiche attività promozionali, di rilievo nazionale, per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese.
Soggetti destinatari e requisiti:
Associazioni di categoria maggiormente rappresentative del tessuto imprenditoriale di riferimento a livello nazionale, Enti e Istituti operanti a livello nazionale, nonché le Camere di commercio italo-estere iscritte all’Albo di cui all’articolo 22, comma 1 della legge 29 dicembre 1993, n. 580.
Progetto e iniziative finanziabili:
Il progetto di internazionalizzazione:
  • deve prevedere esclusivamente iniziative a carattere diffuso. Sono tali quelle iniziative che coinvolgono in maniera diretta ed indiretta un numero non determinato né determinabile di imprese, senza vantaggi economicamente apprezzabili né per tali imprese né per il soggetto proponente;
  • deve prevedere specifiche attività promozionali, di rilievo nazionale, per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese;
  • deve prevedere una spesa ammissibile non inferiore a € 100.000,00 e non superiore a € 600.000,00.
Sono agevolabili le seguenti iniziative:
  • partecipazioni a fiere e saloni internazionali;
  • eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali;
  • workshop/seminari/eventi promozionali all’estero o in Italia con operatori esteri;
  • missioni di “incoming” di operatori esteri;
  • incontri bilaterali fra operatori;
  • azioni di comunicazione/promozione sul mercato estero (riviste, radio e televisione, web;
  • attività di formazione specialistica per l’internazionalizzazione (non più del 25% del costo totale delle iniziative);
  • road show promozionali;
  • realizzazione di siti internet in lingua estera;
  • attività promozionali tramite specifiche applicazioni web;
  • iniziative promozionali a beneficio dei giovani imprenditori, dell’imprenditoria femminile e delle start up.
Le spese ammissibili e non ammissibili sono indicate nel Decreto Direttoriale 07 agosto 2014.
Presentazione della domanda di contributo:
Nel Decreto Direttoriale 07 agosto 2014 sono indicati modalità, termini e modelli per la presentazione della domanda di ammissione al contributo. Il termine ultimo per presentare la domanda è il 15 ottobre 2014.
Procedura per l’ammissione al contributo:
I progetti rispondenti ai requisiti richiesti e che prevedano una spesa ammissibile non inferiore a € 100.000,00 e non superiore a € 600.000,00 sono inoltrati alla Commissione di valutazione, istituita presso la Direzione Generale per le politiche per l’internazionalizzazione e la promozione degli scambi. La Commissione di valutazione avrà il compito di esaminare i progetti tenendo conto dei parametri fissati con il Decreto Ministeriale 26 aprile 2013 e attribuendo i punteggi previsti nell'articolo 5 comma 2 del Decreto Direttoriale 07 agosto 2014. Saranno ammessi a contributo esclusivamente i progetti che raggiungono il punteggio soglia pari a 10.
Valutazione della rendicontazione:
Sono ammessi alle procedure per la liquidazione del contributo esclusivamente i progetti realizzati almeno nella misura del 70% dell’importo approvato
Il contributo è erogato sulla base dei costi effettivamente sostenuti relativi alle voci di spesa ammesse.
Contributi:
L’agevolazione, concessa a fondo perduto, non potrà superare il 50% delle spese sostenute e ritenute ammissibili. L'erogazione dei contributi è subordinata all'assegnazione nel pertinente capitolo di bilancio dei relativi fondi da parte del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Nell’ipotesi in cui la dotazione finanziaria non sia sufficiente a garantire l’erogazione dei contributi nella citata percentuale massima, si procederà alla determinazione dei contributi stessi attraverso il riparto proporzionale delle risorse disponibili.
Responsabile del procedimento ai sensi della Legge 241/90:
Dott.ssa Barbara Clementi
Coordinatrice:
Dott.ssa Anna Vincenzo
Tel. 06 59932351 e-mail: annamariasilvia.vincenzo@mise.gov.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Incaricati dell’istruttoria:
Sig.ra Maria Beatrice De Amicis Tel. 06 59932503 e-mail: beatrice.deamicis@mise.gov.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sig.ra Ivana Faina Tel. 06 59932521 e-mail: ivana.faina@mise.gov.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sig.ra Gessjca Gavetti Tel. 06 59932854 e-mail: gessjca.gavetti@mise.gov.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Dott.ssa Silvia Giannubilo Tel. 06 59932588 e-mail: silvia.giannubilo@.mise.gov.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sig.ra Mara Manciocchi Tel. 06 59932297 e-mail: mara.manciocchi@mise.gov.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sig.ra Maria Rita Patacconi Tel. 06 59932632 e-mail: mariarita.patacconi@mise.gov.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Dott.ssa Sandra Venuta Tel. 06 59932559 e-mail: sandra.venuta@mise.gov.it
Riferimenti normativi:
Decreto Legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito nella Legge 7 agosto 2012, n. 134 (G.U. n. 187 dell’11.8.2012)
Decreto Ministeriale 26 aprile 2013 (G.U. 5 luglio 2013, n. 156)
Decreto del Direttore Generale 07 agosto 2014
Allegati:
Modello A (domanda contributo)
Modello B (relazione progetto)
Modello C (domanda liquidazione contributo)
Modello D (relazione rendicontazione e riepilogo spese)